Forze armate, al via anche il sindacato per i militari dell’Esercito

farmacia di turno

Il primo a partire è stato il Sim, il sindacato dei carabinieri che ha nominato come presidente il Capitano Ultimo, Sergio De Caprio. Adesso, però, è arrivato il via libera anche per il primo sindacato dei militari dedicato al personale dell’Esercito italiano. Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, nel pomeriggio del 6 febbraio ha firmato l’assenso alla costituzione dell’associazione “Libera Rappresentanza dei Militari”. Una data storica per tutto il personale della Forza Armata che vede oggi, sancita ufficialmente, una realtà rincorsa per decenni ed auspicata dalla gran parte degli uomini e delle donne in uniforme. Il sindacato è stato fondato dai militari Girolamo Foti, Marco Votano e Sandro Frattalemi.

“Le donne e gli uomini dell’esercito avranno anch’essi la possibilità di aderire, da adesso in poi, ad un sindacato ad essi dedicato – commenta Marco Votano – una realtà che abbatte il concetto di categorie e ruoli, nella consapevolezza che l’unione fa’ la forza e che il campo delle tutele attraversa, trasversalmente, un mondo variegato e straordinario quale quello della compagine militare”.

“Grande attesa ed estrema soddisfazione” sono le parole a caldo di Girolamo Foti, che aggiunge: “Finalmente, dopo lunghi anni di attesa, la risvolta sindacale c’è, si sente e la tocchiamo. Abbiamo in mente un sindacato responsabile ma allo stesso tempo critico e propositivo, che ascolta tutte le parti sociali, aperto al dialogo con tutte le sigle sindacali dei militari”.

“Storico momento – chiosa Sandro Frattalemi – per un nascente sindacato dei militari pronto a raccogliere le sfide che ci attendono anche nel breve periodo, consapevoli di aver messo in campo uno strumento che dalla Sicilia alla Valle d’Aosta saprà rappresentare al meglio le aspettative delle donne e degli uomini che rappresenteremo”.

Il 30 marzo a Nola, presso il Museo della guerra, verranno presentati ufficialmente tutti gli attivisti, i funzionari e i dirigenti del sindacato. Le 150 sezioni che compongono il progetto di ‘Libera Rappresentanza dei Militari’, già si daranno appuntamento per delineare le linee programmatiche degli imminenti impegni. “Il gruppo costituente dell’Associazione Sindacale Libera Rappresentanza dei Militari – si legge nella nota – ringrazia sentitamente Il Ministro della Difesa, dott.ssa Elisabetta Trenta, per questa storica svolta e per la sensibilità dimostrata rispetto ai diritti sindacali dei militari italiani”.

 

 

FOTO MINISTERO DIFESA

Articoli suggeriti