software gestionale

Isis: morto il figlio diciottenne di Abu Bakr al Baghdadi

Ucciso in un combattimento nella provincia siriana di Homs

Con un messaggio diffuso dall’agenzia Amaq sulla piattaforma Telegram,  lo Stato islamico ha annunciato ieri la morte del figlio di Abu Bakr al Baghdadi, il 18enne Houdhayfah al-Badri.

Il giovane erede al trono dell’ex califfato, è deceduto nella provincia siriana di Homs durante un attacco contro una centrale elettrica presidiata dalle forze fedeli al presidente Bashar al Assad e da quelle russe.

Il figlio dell’autoproclamato Califfo avrebbe condotto personalmente l’azione di martirio e, in merito, numerose fonti arabe hanno sottolineato che la morte in combattimento di Hudhayfah al-Badri, avrà grande risonanza tra i membri e i sostenitori dell’Isis, rendendoli ancora più determinati a condurre nuovi attacchi, anche in Occidente e rinforzando ulteriormente la leadership di al Baghdadi.

Proprio sul conto di quest’ultimo, dato per morto in diverse occasioni alcune voci, non confermate, lo individuano nella zona di Qaim, a 400 chilometri a nord ovest di Baghdad presso il confine siriano.

Al Baghdadi, non potendo mettere a rischio la propria incolumità presentandosi in pubblico, si muoverebbe con sembianze simili a quelle dei suoi miliziani, con il volto coperto, un uniforme “da deserto” e armato di Ak47, così come i suoi fedelissimi che lo accompagnano in ogni spostamento per garantirne la sicurezza.

Articoli suggeriti