Lubecca: 34enne iraniano accoltella passeggeri di un autobus

Secondo gli investigatori “non si esclude atto di terrorismo”

E’ un 34enne di cittadinanza tedesca, secondo i media di origine iraniana, l’autore dell’accoltellamento plurimo avvenuto su un autobus di linea in servizio tra la città tedesca settentrionale di Lubecca e la vicina località balneare di Travemuende.

Il bilancio è di dieci feriti, di cui almeno due in modo grave, tutti attinti al corpo dalle coltellate sferrate dall’uomo, pare con un punteruolo. L’autista del mezzo, anch’egli ferito dai fendenti, è riuscito ad accostare a bordo del marciapiede consentendo ai viaggiatori di evacuare rapidamente l’autobus. L’autore del gesto è stato bloccato dai passeggeri dell’autobus che lo hanno consegnato alla polizia nel frattempo giunta sul posto.

L’assalto è avvenuto in corrispondenza del quartiere Kuecknitz di Lubecca, una città a nord della Germania, nei pressi del confine danese.

Secondo la ricostruzione degli investigatori della polizia tedesca, l’uomo avrebbe gettato a terra uno zaino dal quale aveva estratto un oggetto appuntito usato per scatenare il panico a bordo del mezzo.

Per  il procuratore di Kiel, Ulla Hingst, “Non possiamo escludere nulla, compreso un movente terroristico” , anche se, al momento, non sono emersi elementi di radicalizzazione a carico del 34enne. Gli artificieri della polizia stanno esaminando lo zaino abbandonato dall’autore dell’attacco dopo le testimonianze di alcuni passeggeri che hanno riferito di avere visto del fumo uscirne.

Articoli suggeriti