Cyber attacchi: Ue potrà sanzionare i responsabili

farmacia di turno

Il Consiglio Europeo si dota di un sistema sanzionatorio contro i cyber attacchi. Prosegue l’impegno dell’Ue nella configurazione della strategia europea preordinata alla creazione di un mercato unico digitale più sicuro e resiliente. Dopo la direttiva Nis e il recente accordo delle istituzioni europee sul testo del nuovo Regolamento sulla cybersecurity, si innesta in tale direzione anche l’innovativo quadro introdotto dal Consiglio europeo che consente all’Unione europea, nell’ambito della protezione del dominio cibernetico, di imporre misure restrittive destinate a scoraggiare, e anche reagire, ai cyberattacchi perpetrati in danno dell’Ue o dei suoi Stati membri, ovvero degli Stati terzi, o organizzazioni internazionali ove le misure restrittive si pongano come necessarie al raggiungimento degli obiettivi di politica estera e sicurezza comune (Pesc).

Il meccanismo sanzionatorio previsto dal Consiglio si applicherà, per la prima volta, agli attacchi informatici che hanno un impatto significativo e, più precisamente a quelli originati o effettuati al di fuori dell’Ue, che utilizzano le infrastrutture al di fuori dell’Unione, che sono effettuati da persone o entità stabilite o che operano al di fuori dell’Ue, che sono effettuati con il supporto di persone fisiche o giuridiche che operano al di fuori dell’Europa. Rientrano nel novero dei cyber attacchi, oggetto del superiore regime sanzionatorio, anche i meri tentativi con un effetto potenzialmente significativo.

In tale nuovo scenario l’Unione europea, per la prima volta, potrà imporre sanzioni a persone o enti che saranno individuati come responsabili di cyber attacchi, perpetrati o anche solo tentati, ovvero che finanzino, commissionino o forniscano supporto tecnico o materiale o che siano comunque in altri modi coinvolti.  Le sanzioni consistono anche in divieti per le persone che viaggiano verso l’Ue e un congelamento dei beni. Viene introdotto, inoltre, un divieto in Ue ad accedere a fondi alle persone ed entità inserite nell’elenco.

Davide Maniscalco

Avvocato Cassazionista, con formazione giuridico-aziendale, ha consolidato la propria esperienza professionale prevalentemente nel settore dei carburanti e delle energie. Ha assunto ruoli di alta direzione in Gruppi societari del settore wholesale and retail trading, logistic, transport & management. Ha maturato una significativa esperienza in diritto commerciale e societario, nonché nella contrattualistica di impresa, occupandosi in azienda della gestione del capitale umano e delle relazioni sindacali. E’ Of Counsel dello Studio Viola di Palermo con cui collabora nell’ambito dell’innovativo BID Department per lo sviluppo del commercio internazionale delle imprese, negli uffici di rappresentanza di Milano e New York. Nel corso dell’esperienza professionale ha approfondito il rapporto tra diritto e tecnologie della società dell’informazione ed ha poi rivolto particolare attenzione alle materie della information security, acquisendo competenze trasversali in informatica giuridica, governance digitale, cybersecurity e business resilience. Certified functional continuity professional (CFCP) DRII e crisis manager. Referente territoriale e Docente della Geeks Academy, scuola di alta formazione specialistica e network della formazione in cybersecurity, digital forensics e data analysis. Professionista della Privacy iscritto negli elenchi dei professionisti dell’Associazione Anorc Professioni*, per la quale è Referente Territoriale. Professionista della Digitalizzazione documentale e della Privacy, con master di primo livello conseguito presso l’Università UniTelma Sapienza di Roma. Membro del Team D&L Net dello Studio Legale Lisi**, a cui aderisce come specialista della Privacy. Membro del consiglio direttivo dell’Associazione Confcommercio Professioni Palermo, che aderisce alla Confcommercio di Palermo. Business Coach e Licensed NLP Master Practitioner iscritto nell’elenco tenuto dall’Associazione Assocoaching I° livello Disaster Manager – Assodima ______________________ ____________________________ * ANORC Professioni è un’associazione professionale, indipendente e senza scopo di lucro, iscritta nell'elenco del MISE, che rappresenta i Professionisti della digitalizzazione e i Professionisti della privacy. **Il D&L Net è un Network professionale che in modo multidisciplinare vuole garantire ai Professionisti che aderiscono una crescita sia in termini di competenze, che di attività, nelle materie del diritto dell’informatica e della protezione dei dati personali. Per tali motivi i Professionisti accettano di riconoscersi in questo Network, di mettere a disposizione con spirito collaborativo e proattivo la propria professionalità e di impegnarsi a sviluppare la rete professionale secondo una serie di diritti e doveri condivisi nel Codice che accettano di osservare.

Articoli suggeriti