software gestionale

Si chiama Pegasus, lo spyware israeliano che spiava WhatsApp

Si chiama Pegasus lo spyware israeliano che spiava WhatsApp. Sviluppato dalla NSO Group, un’azienda di Herzliya, si tratta di un software che avrebbe sfruttato una vulnerabilità della famosa applicazione di instant messaging di proprietà di Facebook per spiare gli utenti utilizzatori.

La vulnerabilità ha esposto milioni di utenti della popolare applicazione all’azione del software spia che, anche in questo caso, come per il famigerato captatore exodus recentemente passato agli onori della cronaca cyber, veniva regolarmente commercializzato, come confermato dalla stessa NSO, con destinazione riservata alle agenzie governative e alle forze dell’ordine e di intelligence ed esclusivamente per assicurare la pubblica sicurezza e la lotta al terrorismo.

Il bug dell’applicazione ha interessato i dispositivi smartphone con sistema operativo Android ed iOS 

La NSO ha negato di avere usato la propria tecnologia per scopi diversi da quelli dichiarati, escludendo in radice qualsiasi coinvolgimento alla vicenda denunciata lo scorso mese da un avvocato britannico, particolarmente attivo nella lotta allo spionaggio via malware, in ordine alle reiterate chiamate via WhatsApp, asseritamente ricevute dalla Svezia.

Lo spyware sarebbe stato automaticamente validato alla captazione informatica attraverso una chiamata WhatsApp (anche senza risposta) diretta all’utente, a cui sarebbe conseguita l’attivazione di fotocamere e microfoni del device target, per l’intercettazione ambientale, la geolocalizzazione e, persino, l’accesso agli archivi.   

La particolarità del software risiede nella sua idoneità alla cancellazione dalla cronologia di ogni traccia della chiamata attivante

Mentre i tecnici di WhatsApp hanno fatto sapere di avere posto rimedio alla falla, permangono le perplessità sulla sicurezza degli utenti delle applicazioni, fin troppo spesso insicure, rese disponibili negli smartphone e negli store digitali.

Per queste ragioni è importante insistere nella formazione degli utenti per raggiungere sempre maggiori livelli di consapevolezza del rischio e sviluppare quella cultura della sicurezza necessaria soprattutto nelle generazioni dei nativi digitali.  

Davide Maniscalco

Avvocato Cassazionista, con formazione giuridico-aziendale, ha consolidato la propria esperienza professionale prevalentemente nel settore dei carburanti e delle energie. Ha assunto ruoli di alta direzione in Gruppi societari del settore wholesale and retail trading, logistic, transport & management. Ha maturato una significativa esperienza in diritto commerciale e societario, nonché nella contrattualistica di impresa, occupandosi in azienda della gestione del capitale umano e delle relazioni sindacali. E’ Of Counsel dello Studio Viola di Palermo con cui collabora nell’ambito dell’innovativo BID Department per lo sviluppo del commercio internazionale delle imprese, negli uffici di rappresentanza di Milano e New York. Nel corso dell’esperienza professionale ha approfondito il rapporto tra diritto e tecnologie della società dell’informazione ed ha poi rivolto particolare attenzione alle materie della information security, acquisendo competenze trasversali in informatica giuridica, governance digitale, cybersecurity e business resilience. Certified functional continuity professional (CFCP) DRII e crisis manager. Referente territoriale e Docente della Geeks Academy, scuola di alta formazione specialistica e network della formazione in cybersecurity, digital forensics e data analysis. Professionista della Privacy iscritto negli elenchi dei professionisti dell’Associazione Anorc Professioni*, per la quale è Referente Territoriale. Professionista della Digitalizzazione documentale e della Privacy, con master di primo livello conseguito presso l’Università UniTelma Sapienza di Roma. Membro del Team D&L Net dello Studio Legale Lisi**, a cui aderisce come specialista della Privacy. Membro del consiglio direttivo dell’Associazione Confcommercio Professioni Palermo, che aderisce alla Confcommercio di Palermo. Business Coach e Licensed NLP Master Practitioner iscritto nell’elenco tenuto dall’Associazione Assocoaching I° livello Disaster Manager – Assodima ______________________ ____________________________ * ANORC Professioni è un’associazione professionale, indipendente e senza scopo di lucro, iscritta nell'elenco del MISE, che rappresenta i Professionisti della digitalizzazione e i Professionisti della privacy. **Il D&L Net è un Network professionale che in modo multidisciplinare vuole garantire ai Professionisti che aderiscono una crescita sia in termini di competenze, che di attività, nelle materie del diritto dell’informatica e della protezione dei dati personali. Per tali motivi i Professionisti accettano di riconoscersi in questo Network, di mettere a disposizione con spirito collaborativo e proattivo la propria professionalità e di impegnarsi a sviluppare la rete professionale secondo una serie di diritti e doveri condivisi nel Codice che accettano di osservare.