software gestionale

Droga killer: a Roma un nuovo tipo di eroina sintetica

Economica e letale è in grado di intossicare con il semplice contatto con la pelle

Intercettata a Roma una partita di eroina sintetica destinata al mercato locale e ritenuta potenzialmente letale per gli assuntori. Le indagini, condotte dai Nas attraverso il monitoraggio del web, hanno permesso  di intercettare e di sequestrare un pacco postale contenente una polvere chiara. Dagli accertamenti effettuati è risultato trattarsi di una particolare eroina sintetica e la quantità rinvenuta, proveniente dall’estero e dalla struttura simile al farmaco sedativo Fentanyl, sarebbe stata sufficiente alla produzione e allo smercio di circa 20.000 dosi. L’avvio delle indagini è diretta conseguenza della costante crescita del mercato delle droghe sintetiche e dei numerosi ricoveri ospedalieri di giovani in overdose che non rispondevano ad alcun trattamento disintossicante.

Le forze dell’ordine sottolineano il pericolo della nuova droga anche per la  facilità di smercio a basso costo e per la possibilità che venga confusa con l’eroina pura. Per questa ragione è stata subito disposta l’iscrizione dello stupefacente sequestrato a Roma all’interno degli elenchi nelle tabelle ministeriali relative alle sostanze stupefacenti.

Già nell’aprile 2017, l’Agenzia Nazionale del crimine del Regno Unito aveva allertato la popolazione a seguito della diffusione di un nuovo oppioide sintetico mortale, il Carfentanil, ritenuto la causa di numerosi decessi tra i giovani nel Paese e analogo alla sostanza Fentanyl sequestrata a Roma.

Solo nel 2018, il traffico delle nuove sostanze psicoattive ha condotto i militari dei Nas al monitoraggio di 452 siti e aree web, di cui 18 sono stati oscurati.

di Jasmine Racca