Immigrati, Marina libica: “Cadaveri divorati dagli squali”

Orrore nel Mediterraneo dopo il naufragio di una imbarcazione

Immigrati divorati dagli squali. E’ la notizia diffusa dalla Marina libica che sulla pagina Facebook ha pubblicato le foto di alcuni cadaveri recuperati in mare. Dopo il naufragio dell’imbarcazione sulla quale viaggiavano, infatti, decine di persone sarebbero state aggredite proprio dagli squali. Le immagini pubblicate sul social network mostrano i corpi all’interno di sacchi bianchi sulle motovedette della Marina.

 

Immagini profilo Facebook Marina militare libica

Nel naufragio, che ha coinvolto due imbarcazioni, sarebbero morte 31 persone e 60 tratte in salvo.  Altre 200, invece, sono state soccorso al largo delle coste libiche mentre due barconi affondavano.

Nelle ultime ore, inoltre, la nave Acquarius dell’associazione Sos Mediterranee, in acque internazionali al largo della Libia ha recuperato 400 immigrati che si trovavano su una imbarcazione di legno.

 

 

Articoli suggeriti