Olanda: uomo spara su passeggeri tram a Utrecht

Diffusa l’identità dell’attentatore, un 37enne turco reduce dalla Cecenia

farmacia di turno

Sparatoria su un tram a Utrecht, in Olanda, dove un uomo ha aperto il fuoco sui passeggeri. É accaduto questa mattina e al momento, secondo i media locali, il bilancio sarebbe di almeno tre morti e diversi feriti di cui quattro versano in gravi condizioni. Secondo le prime ricostruzioni, l’attacco sarebbe avvenuto alle 10.45 in piazza 24 Oktoberplein. L’assalitore, dopo aver sparato a caso sui passeggeri, si sarebbe dato alla fuga. Sul posto è intervenuta l‘unità antiterrorismo e al momento gli investigatori non escludono nessuna pista, compresa quella appunto del terrorismo.

Gokman Tanis

Gokman Tanis

L’attentatore è stato identificato per il 37enne cittadino turco Gokman Tanis, attualmente braccato dalla polizia che ha circondato un edificio dove pare si trovi l’autore dell’attacco.

Secondo fonti della Bbc turca, l’uomo, aderente all’Isis, avrebbe partecipato a combattimenti in Cecenia e per questo sarebbe stato arrestato ma successivamente rilasciato facendo ritorno in Olanda.

L’attenzione degli investigatori è rivolta anche verso un’autovettura Renault Clio rubata poco prima dell’attentato e rinvenuta nei pressi del tram luogo della strage. Non si esclude la compartecipazione di complici del 37enne turco che avrebbero preso parte all’azione.

La Polizia di Utrecht ha diramato un comunicato nel quale, rivolgendosi alla popolazione, invita a limitare gli spostamenti e di rimanere a casa sino a cessata emergenza.

Governo convocata riunione emergenza

Il premier olandese,  Mark Rutte, ha definito la situazione a Utrecht “preoccupante”. Per questo motivo ha convocato immediatamente il gabinetto di crisi. Intanto, la zona dove è accaduta la sparatoria è stata isolata e l’allerta nel Paese è al massimo livello. Presidiate scuole e moschee.

 

 

Articoli suggeriti