Gregoretti ennesimo boomerang: possibile che non ci prendono una volta?!

Secondo gli eredi, anzi no, neppure eredi, come ha giustamente corretto Luciano Violante in un’intervista di qualche giorno fa, chiarendo all’intervistatore che gli aveva chiesto del Pd quale erede del Pci … che il Pci non aveva lasciato eredi, escono sempre di più allo scoperto. È più forte di loro, non c’è niente da fare.

Per questa genìa di finti democratici, peggiori del peggior dittatore che almeno la faccia ce la mette, se si vota come piace a loro tutto bene, ma se si vota secondo coscienza, magari solo rispettando la legge, e però in modo a loro non gradito … allora non va bene, si è di parte, e il voto contro quel che vogliono loro è un “atto grave”, come ha detto quel soggetto che deve aver sentito l’assoluta necessità di far notare che ancora c’è pure lui.

Signori volete tornare, magari solo per un attimo, con i piedi per terra?! Il Presidente del Senato, Sen. Casellati, ha semplicemente espresso il proprio voto libero, consapevole e, piccolo dettaglio per voi spesso del tutto indifferente, nel rispetto della Legge! E va bene che ormai sembra valere tutto e il contrario di tutto, ma davvero non conservate più, non dico un minimo di dignità, che quella è da un bel pezzo che avete mandato non so dove, ma almeno minime conoscenze giuridiche?

I termini per l’esaurimento del procedimento di valutazione della richiesta di autorizzazione a procedere è prescritto dalla Legge … non da Babbo Natale! E in questo caso, come pure dovreste sapere, ma non mi stupirei se non lo sapeste, il termine scadeva proprio oggi signori cari, per cui il voto della Commissione il 20, giratela e voltatevela come vi pare, è fuori termine pure quello!

E che si fermano tutte le attività di tutte le Autorità perché c’è una consultazione elettorale, perché magari la gente, o meglio gli elettori, evidentemente da voi ritenuti degli imbecilli, potrebbero essere condizionati? Proprio non riuscite a capire l’effetto che hanno queste vostre pensate sulla gente!?

Sentendo le lamentazioni del capo gruppo al Senato, che più volte si è fatto notare in passato per.. diciamo l’originalità delle sue idee, il Presidente (non “la Presidente”, e men che mai “la Presidenta”, perché ancora conservo rispetto per l’italiano), avrebbe compiuto un atto grave! Probabilmente sì, perché integrare la Commissione nominando due schierati con la vostra parte ha fatto veramente qualcosa di grave, ma non contro Salvini … contro gli italiani! Queste esternazioni mi hanno fatto venire in mente uno di loro, uno che è stato deputato, poi senatore, poi … nulla, anche se gli avevano fatto un sacco di promesse … i suoi nuovi amici del PD …Una volta eravamo amici, poi, non riuscendo più a sopportare le montagne di scemenze che aveva preso a spargere pubblicamente con interviste, interventi e dichiarazioni, io che sapevo bene come la pensava su tante cose rispetto a quel che gli facevano dire, e anche votare, almeno fino a che aveva un seggiolone pure lui, ho preferito privarlo della mia ingombrante presenza. Una delle cose che disse mi è rimasta però impressa nella memoria, e voglio raccontarvela tanto, non dicendo chi è e quando la disse, solo lui può capirmi. Ma il fatto lo trovo divertente, perché da un pochino la misura di quale sia la caratura dei nostri politici. Ebbene, discutendo di un suo pubblico intervento in favore degli omosessuali, che trovavo semplicemente abnorme quanto al merito ovviamente, certo non perché io ce l’abbia con loro, che sono e rimangono del tutto indifferenti, come del resto anche gli eterosessuali, essendo altri i parametri in base ai quali valuto le persone, esclamò: “Ma te’ pare .. mò me tocca pure difende i fr…!”. Te lo ricordi ex onorevole ed ex senatore? Tranquillo, non dico chi sei, altrimenti ti tocca querelarmi, e poi finisce che magari dimostro che quelle cose le ha dette davvero, e sai allora che figura ci fai?! Ho voluto raccontare questo minuscolo episodio solo per far capire a che livello i nostri “politici” riescono a giungere, pur di esser graditi a quelli a cui si sono sottomessi, e cioè quelli che comandano, più o meno, in ogni partito.

Voglio fare una previsione: vedrete con la bella pensata che immagino sta girando nelle sempre attive teste sinistre, che altro boomerang andranno a prendere, stavolta in faccia, con l’ideona che ho tanto la sensazione hanno avuto di non presentarsi al voto lunedì (o magari di far votare contro da un paio dei loro, da tacciare poi ovviamente di tradimento). Così, pensano questi fenomeni, Salvini non potrà atteggiarsi a martire e perseguitato. Sveglia signori, se davvero pensate di ridurre con questi mezzucci le perdite che avrete alle prossime elezioni, siete dei veri illusi! E sapete perché? Perché i voti non ve li hanno levati, né Salvini, né la Meloni, né Babbo Natale: avete fatto tutto da soli!

Gli italiani vi hanno capiti bene, e tranne i pochi che vi sono rimasti (dal teorico 18% che dicono i sondaggi, calcolando quanti sono gli italiani, rappresentate al massimo 6 milioni di cittadini), non credo potrete fare programmi troppo ambiziosi.  Capisco che siete abituati a superare tutti i limiti, ma ce ne sono di irrimediabili, tipo quelli di un burrone! Se si supera, anche di un solo centimetro il bordo … si precipita cari miei … E mi sa che ve ne accorgerete presto, con mia grande soddisfazione.

 

Foto profilo Facebook Matteo Salvini 

Articoli suggeriti