RomHack: nella Capitale l’evento dedicato alla sicurezza cibernetica

L’organizzatore: “Abbiamo incentrato l’edizione 2018 sui temi di attacco e difesa”

farmacia di turno

“Il RomHack è un evento gratuito dedicato all’hacking e alla sicurezza informatica, ideato dalla community e per la community. L’edizione romana del 2018 ha riscosso un enorme successo, i biglietti sono andati sold out in poche ore e il giorno dell’evento abbiamo riempito tutti i posti disponibili all’interno dell’auditorium nella suggestiva location dell’università Link Campus. Nel cortile antistante sono stati accolti ulteriori partecipanti grazie al posizionamento di due monitor che mostravano il live streaming della conferenza. Inoltre, grazie alle dirette YouTube e Twitter abbiamo raggiunto un numero di utenti eccezionale, che continua a crescere a seguito della pubblicazione dei video degli interventi che i nostri speaker hanno tenuto in giornata”. E’ il commento di Federico Scalco, vicepresidente e cofondatore di CyberSaiyan, l’associazione che ha ideato e organizzato RomHack. Il 22 settembre a Roma, infatti, professionisti e appassionati del settore della cyber security provenienti da tutta Italia si sono incontrati per partecipare proprio al RomHack, una manifestazione divulgativa dedicata all’hacking e alla sicurezza informatica. I diversi talk, alternati a momenti di networking, hanno contribuito al successo di questa prima edizione, che conta più di 300 partecipanti in loco e più di 100.000 utenti raggiunti tramite social.

Qual è stato il tema specifico di RomHack 2018?

“CyberSaiyan, l’associazione che ha ideato e creato RomHack, è composta da professionisti del settore che hanno contribuito in maniera eterogenea alla struttura dell’evento. Lontano da logiche di prodotti e vendor, l’obiettivo era quello di riuscire a distribuire contenuti di rilievo tecnico sia per chi già lavora nell’ambito della cyber security sia per chi vuole approcciare a questo mondo. Abbiamo incentrato l’edizione 2018 sui temi di attacco e difesa, ponendo l’attenzione su alcuni scenari reali relativi a queste due macro aree. Grazie al lavoro del comitato tecnico istituito per l’occasione abbiamo selezionato gli interventi più idonei tra quelli proposti tramite il meccanismo di una CFP (call for papers) pubblica. I partecipanti sono rimasti entusiasti del programma proposto.

Cosa sono i Cyber Saiyan e quali sono gli obiettivi dell’associazione?

“La Cyber Saiyan è un’associazione di promozione sociale senza scopo di lucro che si pone l’obiettivo di divulgare temi legati a cyber security ed ethical hacking. Nasce all’inizio di quest’anno ed è sostenuta dalle quote associative di chi vuole partecipare attivamente e dalle donazioni di chi crede in noi. Invitiamo chiunque sia interessato ai nostri progetti a contattarci: l’informatica è sempre più presente nelle nostre vite mentre la nostra cultura a riguardo (soprattutto relativa alla sicurezza) non cresce con la stessa velocità. Le persone che non fanno parte di questo settore hanno bisogno di progetti di sensibilizzazione mentre il loro feedback è importante per la community stessa. I professionisti, e più in generale gli appassionati, hanno voglia di condividere conoscenze ed esperienze con persone che hanno molto in comune con loro e allo stesso tempo c’è bisogno di qualcuno che, avendo qualcosa di utile da dire, si metta in gioco in prima linea. Cyber Saiyan è una community e il nostro desiderio è quello di instaurare e amplificare la cooperazione tra le persone”.

Progetti futuri?

“Quarantadue minuti dopo la fine del RomHack 2018, abbiamo iniziato a progettare la prossima edizione che si terrà nel 2019, ma non ci basterà. Abbiamo altri progetti in cantiere che si stanno concretizzando e altri che stanno prendendo forma. Sicuramente continueremo a collaborare con gli istituti scolastici e le accademie interessate ai nostri interventi e seminari, come già è accaduto nei mesi scorsi. Amplieremo la nostra presenza sul territorio del centro Italia cercando di raggiungere ancora più appassionati e proporremo momenti di incontro, confronto e divulgazione su Roma”.

Davide Maniscalco

Avvocato Cassazionista, con formazione giuridico-aziendale, ha consolidato la propria esperienza professionale prevalentemente nel settore dei carburanti e delle energie. Ha assunto ruoli di alta direzione in Gruppi societari del settore wholesale and retail trading, logistic, transport & management. Ha maturato una significativa esperienza in diritto commerciale e societario, nonché nella contrattualistica di impresa, occupandosi in azienda della gestione del capitale umano e delle relazioni sindacali. E’ Of Counsel dello Studio Viola di Palermo con cui collabora nell’ambito dell’innovativo BID Department per lo sviluppo del commercio internazionale delle imprese, negli uffici di rappresentanza di Milano e New York. Nel corso dell’esperienza professionale ha approfondito il rapporto tra diritto e tecnologie della società dell’informazione ed ha poi rivolto particolare attenzione alle materie della information security, acquisendo competenze trasversali in informatica giuridica, governance digitale, cybersecurity e business resilience. Certified functional continuity professional (CFCP) DRII e crisis manager. Referente territoriale e Docente della Geeks Academy, scuola di alta formazione specialistica e network della formazione in cybersecurity, digital forensics e data analysis. Professionista della Privacy iscritto negli elenchi dei professionisti dell’Associazione Anorc Professioni*, per la quale è Referente Territoriale. Professionista della Digitalizzazione documentale e della Privacy, con master di primo livello conseguito presso l’Università UniTelma Sapienza di Roma. Membro del Team D&L Net dello Studio Legale Lisi**, a cui aderisce come specialista della Privacy. Membro del consiglio direttivo dell’Associazione Confcommercio Professioni Palermo, che aderisce alla Confcommercio di Palermo. Business Coach e Licensed NLP Master Practitioner iscritto nell’elenco tenuto dall’Associazione Assocoaching I° livello Disaster Manager – Assodima ______________________ ____________________________ * ANORC Professioni è un’associazione professionale, indipendente e senza scopo di lucro, iscritta nell'elenco del MISE, che rappresenta i Professionisti della digitalizzazione e i Professionisti della privacy. **Il D&L Net è un Network professionale che in modo multidisciplinare vuole garantire ai Professionisti che aderiscono una crescita sia in termini di competenze, che di attività, nelle materie del diritto dell’informatica e della protezione dei dati personali. Per tali motivi i Professionisti accettano di riconoscersi in questo Network, di mettere a disposizione con spirito collaborativo e proattivo la propria professionalità e di impegnarsi a sviluppare la rete professionale secondo una serie di diritti e doveri condivisi nel Codice che accettano di osservare.

Articoli suggeriti