Terrorismo, la strage dei camion continua: Stoccolma ultima vittima

Arrestato un uomo che avrebbe confessato di essere l’autore dell’attacco

Nizza, Berlino, Londra e ora anche Stoccolma. La strage dei camion continua. Nel pomeriggio del 7 aprile un mezzo pesante si è schiantato contro la folla in una delle zone più centrali e popolate della capitale svedese, Drottninggaten. Al momento si confermano quattro morti e 15 feriti, di cui nove gravi. Un uomo, arrestato dalla polizia alla periferia della città, ha rivendicato di essere l’autore dell’attacco terroristico.

Il camion rubato

Il camion utilizzato per compiere la strage era stato rubato pochi attimi prima in un zona centrale di Stoccolma, non lontana dal punto di scontro con i passanti. L’autocarro appartiene alla ditta di birra svedese ‘Spendrups‘. “L’autista stava scaricando della merce quando qualcuno è saltato dentro il camion ed è scappato”, ha dichiarato Maarten Lyth, direttore della comunicazione dell’azienda.
Per il primo ministro svedese Stefan Lofven, “tutto indica che si è trattato di un attentato. La Svezia è stata attaccata con un terribile atto terroristico”.

Le reazioni e i messaggi di solidarietà

I messaggi di vicinanza e solidarietà non hanno tardato ad arrivare. “Con il cuore e la mente a Stoccolma colpita dal terrorismo”, ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. “Il Governo e il popolo svedese hanno oggi più che mai la nostra amicizia”, ha continuato.

Per il ministro dell’Interno italiano, Marco Minniti, “siamo di fronte a un altissimo grado di imprevedibilità” e sottolinea la pericolosità di quando si ruba un camion e con quel camion si ammazzano cittadini inermi. “Allora – ha concluso Minniti – comprendete che c’è un punto di fondo quando ho chiesto di lavorare con tempi rapidissimi, quando ho pensato di correre sul tema della sicurezza, e fare insieme due provvedimenti su sicurezza e immigrazione, perché avevo in testa questo”.
Sulla stessa linea anche la Grecia che ha condannato quanto avvenuto. Il presidente russo, Vladimir Putin, ha mostrato vicinanza e fatto le condoglianze al popolo svedese. “Il nostro Paese conosce di prima mano i crimini del terrorismo internazionale – ha detto – In queste difficili ore i russi piangono insieme al popolo della Svezia”.

 

Articoli suggeriti