Porro, perché inviti certi ospiti?

Porro, perché inviti certi ospiti? È incredibile la sfrontatezza di certa gente, guarda caso, apertamente schierata (indovinate voi da che parte) quando si trova alla ribalta televisiva. Per molti di costoro … assolutamente immeritata a parer mio, e non solo mio. Tranquilli, non voglio censurare nessuno … ho il telecomando. Guardandoli mi è venuto da sorridere, perché qualcuno mi ha fatto sorge il dubbio, dalle espressioni nel dire colossali fesserie, che riesca addirittura a raggiungere un appagamento tale da far invidia ad altro genere di appagamento … capite a me …! Stasera, però, qualcuno di questi “ospiti” ha veramente esagerato, riuscendo a tramutare il sorriso in una sorta di ghigno, tutt’altro che benevolo, suscitando anzi istinti … vabbè … diciamo solo non commendevoli. E poi dicono che Salvini e la Meloni istigano all’odio …Alla faccia!!!! Se c’ è qualcuno che suscita sentimenti del genere … sono proprio questi qui!!!!

Come si fa (senza “invocare” la Madre di nostro Signore, sperando che almeno Lui, nella sua infinita bontà, abbia la forza di perdonarci per queste nostre umane debolezze, previo ovviamente pentimento) a sentire le colossali falsità che stasera hanno propinato, senza reagire … è veramente difficile. Quella che evidentemente pensa (credo solo lei), di sapere tutto e di tutto, ha sfacciatamente dato una falsa notizia, prontamente sbugiardata dal sempre lucido Capezzone, secondo cui l’On. Giorgia Meloni (e non “la Meloni” come, con atteggiamento di assai malcelato disprezzo, la chiama lei), avrebbe detto che si sarebbe dovuta affondare la Sea Watch, che è quella nave dei nuovi negrieri tanto amati dai sinistri, con tutti gli occupanti, volendo sostenere che questo era un chiaro messaggio di incitamento all’odio. Questa signora mette veramente a dura prova l’individuazione del confine tra … mala fede, stupidità, falsità e arroganza!

Fortunatamente, l’attento Capezzone subito le ha fatto osservare, così facendole fare la meschina figura di mistificatrice che altro non è, che l’on. Meloni aveva detto che quella nave sarebbe stata da affondare …. DOPO AVER FATTO SCENDERE TUTTI!!!

Uguale, vero?!

Ancora evidentemente non paga della meschina figura rimediata, questa illuminata, ha poi pensato di mostrare a tutti la sua assoluta ignoranza in diritto (che forse sarà il caso di farle sapere … non essere il rovescio di qualcosa), spargendo altre amenità, spacciandole ancora una volta come “verbo”, sul prossimo esame del Senato della richiesta di autorizzazione a procedere contro Matteo Salvini, formulata da un Tribunale composto da tre magistrati appartenenti a Magistratura democratica, che a detta sua sarebbe doveroso rilasciare, perché Salvini è chiamato a rispondere di reati. Se la signora si fosse informata un minimo, magari leggendo quel che scrivono i competenti, immaginando che sia in grado di capire quel che legge, avrebbe scoperto che giuridicamente le cose non stanno affatto come piacerebbe a lei … e a qualcun altro, e che un atto di governo NON può esser sindacato dal Potere giudiziario, come assai impropriamente sta accadendo in questo caso, e come avrebbe capito anche lei se solo avesse letto quel che ha scritto un certo Dott. Carlo Nordio, che lo ha esposto con chiarezza direi persino esagerata, tanto è chiaro. Ah già, e che gliene frega a lei …. che serve studiare per parlare dire, fare … Sarebbe come a dire che per fare il Ministro, che so, degli Esteri, serve aver studiato. Come dice Cetto Laqualunque: e che mia figlia non può fare il medico solo perché non è laureata in medicina?

Bellissimo a questo punto l’intervento di quell’altro campione di presenze l’americano di Roma (no, non Alberto Sordi, che era simpatico) quell’altro “io so tutto e voi non capite niente”, che però mi sa tanto che non ci pensi neanche per scherzo di andare a farlo in Patria il censore del Presidente del suo Paese, come fa così eroicamente da tanto lontano, e che ha fornito la sua solita nota di colore … sbiadito.

Il pezzo forte è arrivato però quando hanno fatto vedere un paio di tizi dell’ANPI che, senza sprecar tempo a dire quel che penso di loro, si sono presentati da soli, dicendo sulla tragedia delle Foibe (negate per decenni), il primo, testualmente: “Non vedo quale sia la gravità”, e la seconda, rispetto al discorso del Presidente della Repubblica sulle Foibe, “Non so chi ha scritto il discorso di Mattarella, ma se l’ha scritto lui, non è informato”. Debbo forzarmi a non commentare … e lascio a chi legge il giudizio su questi due individui. Ricordatevi però che, secondo loro …. è Salvini che istiga all’odio

Tralascio l’intervento di Mughini, che da furbo qual è se l’è cavata glissando il problema, e andiamo a vedere che ha detto quel tale che l’unica cosa di positivo che riesco a legare al suo nome … è il nome di una buona cioccolata (buona quella, non lui!). Bene, questo tomo, indifferente a quel minimo sentimento di decenza che, sono convinto alberghi anche nel più spregevole degli individui, ha sostenuto che … sì le foibe sono una brutta cosa, ma non possono esser viste isolatamente, ma tenendo presente che sono la parte terminale e conseguente al male del mondo sin dalla Creazione … il nazismo e il fascismo. Lasciando stare l’ignoranza sotto il profilo storico, che ha dimostrato questo individuo, debbo dire però che mi ha dato un piacere … quando un altro giornalista ha raccontato che a Trieste, oggi che è il giorno per il ricordo della tragedia delle Foibe … gente della sua genia, ha esposto bandiere jugoslave con la stella rossa … Finalmente ha taciuto!

Volevo risparmiarvi il penoso spettacolo offerto infine sul fenomeno, come hanno deciso di definire la pensata, non so di chi, se del mortadella, come dicono alcuni, di suoi amici, o di quei quattro “giovani” ideatori di questo anomalo movimento, che mi ripugna pure chiamare con il nome che gli hanno dato, tanto mi sembra idiota, il cui punto forte è stata una breve intervista a quel tale col cerchietto, ma non ce l’ho fatta. Si può però sintetizzare in un concetto semplice semplice. Alla domanda perché non va alla trasmissione di Porro che l’ha invitata? La risposta ….“perché lui non mi ha neanche telefonato ….”. E me c… direbbe qualcuno a Roma!

Potrebbe anche bastare lo spazio dedicato a quel tale, ma un paio di ultime osservazioni le ha stuzzicate lui.

La prima è che, all’età sua, io come me tanti altri, ero laureato, lavoravo, ero sposato e avevo una figlia … e però non mi sentivo, e neppure mi trattavano … da “giovane” … e non portavo il cerchietto, mica per niente, ma perché mi sembra una cosa da giovani … veri …

L’altra è che, guardandolo in faccia, mi ha fatto venire in mente la risposta che dette il Presidente Cossiga a Maria Latella quando, a fronte del pesante attacco personale al Presidente dell’ANM, Luca Palamara, gli aveva chiesto da cosa derivasse quel così pesante giudizio … replicò semplicemente … “dalla faccia!”.

Presidente Cossiga … quanto ci manca!!!

Articoli suggeriti