Sanremo: hanno abolito i manicomi ma hanno dimenticato di abolire i matti

Jebreal sì, Pavone no perché è sovranista

Tutto potevo pensare, meno che di tornare a scrivere su Sanremo! Non lo vedo, ormai neppure ricordo da quanti anni, ma quello che ho letto mi ha convinto che almeno due parole ci sono ancora da dire. Infurierebbero polemiche sui social (quell’invenzione che, grazie a Dio, come un boomerang si sta ritorcendo contro chi pensava di utilizzarla per condizionare la gente), perché dopo aver annunciato che non sarebbe stata più invitata la Jebreal, avrebbero invitato, niente di meno che … Rita Pavone!

Incredibile! Una cantante!!! A Sanremo! Ma dico, siamo impazziti?! Potevano invitare, che so, un odontotecnico! Almeno uno che a breve, vista l’aria che tira, ho la sensazione dovrà trovarsi un’occupazione, ce l’hanno pure a portata di mano. Anche se, sempre da quel che si dice, sembra che quel mestiere non lo abbia mai fatto. E poi dovrebbe pensarla, più o meno, come la Jebreal, per cui sarebbe perfetto.

Del resto, se hanno invitato lei, difesa a spada tratta dai soliti noti perché, dopo esser stata invitata, sarebbe stata “epurata”, che dovrebbe avere in fatto di canzoni competenze tecniche analoghe alle mie, e quindi vicine allo zero, potrebbero invitare lui, che almeno un fratello che fa l’attore ce l’ha.

Capisco che l’odontotecnico, sempre garbato, gentile ed educato, e con molti meno capelli della Jebreal, non farebbe la stessa figura che può far lei quando parte con i suoi monologhi pieni di insulti verso gli italiani (che se non condividono quel che dice lei sono sessisti, fascisti, razzisti e non so che altro), ma la differenza in fondo potrebbe pure passare inosservata.

E capisco pure lei, l’epurata, che immagino sarà ormai in crisi di astinenza da insulto visto che, vivendo negli Usa, credo sia costretta a contenersi, vista la poca propensione degli americani a tollerarli … gli insulti.

Comunque stia pure tranquilla, ha rimediato senza dire una parola tanti autonominati difensori, di cui molti che ricordano gli appartenenti a una setta … quella degli adoratori del nulla, odiatori in s.p.e. (per chi non ha presto servizio militare: servizio permanente effettivo), quelli che poi accusano gli altri di essere odiatori, che non sarà lasciata sola.

Certo però, polemizzare perché viene invitata una cantante?!?!

Che stupido che sono..non perché è una cantante … solo…perché è “sovranista” … (oddio, ma che è una malattia … sarà mica contagiosa?).

Io non so chi, ma mi sto convincendo che quell’idea di abolire i manicomi, dimenticando di abolire i matti, non sia stata proprio una bella pensata. 

E però, se non deve esserci una cantante, mi domando, perché deve esserci quella che interrompe gli altri mentre parlano, che insulta, che alza la voce?

Forse solo perchè … è dei “loro”? Può anche darsi, ma a Sanremo … e a parlare di che?

Escludendo la musica leggera, e magari anche quella classica, di che può parlare? Di fisica nucleare, di filologia romanza, di esegesi delle fonti del diritto? O magari cimentarsi in uno dei suoi monologhi, per sparare a palle incatenate contro quello che, per questi ossessionati, sarebbe colpevole di tutti i mali del mondo: riscaldamento globale e scioglimento dei ghiacciai compresi!? 

Non so proprio come finirà questa storia, e cioè se quell’arrogante maleducata sarà presente o no, se la Pavone ci sarà o no, ma so di sicuro che, grazie al salvifico telecomando, io non ci sarò!  

Voi fate pure quello che vi pare.

Articoli suggeriti